domenica 3 gennaio 2010

Inizio d’anno – Beginning of the year

Questo è il momento che prediligo. La casa è immersa nel silenzio. Tutti dormono, il camino è ancora acceso. Ad ogni inizio di anno mi coglie una strana malinconia, uno stato di ansia ed aspettativa mi avvolge. Purtroppo non sono stata dotata di una grande positività. Quando ero in costruzione deve esserci stato qualche intoppo: tra gli ingredienti che hanno formato il mio IO la positività era quasi finita, mentre il sacco dell’insicurezza era stracolmo, quindi perché non abbondare??? … Per la prima volta scrivo i miei desideri per il nuovo anno, li riprenderò alla fine del 2010 per fare un piccolo bilancio. E’ quasi inutile scrivere che, prima di tutto, prego affinché il nuovo anno mantenga la salute a tutti i miei cari. Prego Dio ogni giorno per questo. Cosa vorrei per me? Oltre che ristabilire la mia salute vorrei non sentirmi più INADEGUATA. Questa è la sensazione più ricorrente che mi attanaglia le caviglie facendomi sempre inciampare. Mi sento inadeguata come persona, che va sempre a ricercare i dettagli lasciando perdere, a volte, le cose più importanti, come madre, che teme sempre per il proprio figlio e molte vote riversa su di lui questa ansia, come casalinga, che non sa tenere in ordine e obbliga marito e figlio a sottostare alla costante minaccia del disordine e di pile di piatti da lavare… soprattutto mi sento inadeguata come creativa. Già, spesso non posso fare a meno di chiedermi se abuso di questo termine soltanto per raccontarmi delle bugie. La mia inadeguatezza mi porta a non essere mai soddisfatta di quello che sto facendo, a pensare che potrei fare meglio, che ciò che ho realizzato non è mai sufficiente. Sono poco e male organizzata, disperdo tempo ed energia, e penso sempre che gli altri siano mooooolto meglio di me.
Bene, per il 2010 vorrei credere un po’ più in me stessa, nelle mie potenzialità, piccole o grandi che siano. Vorrei sfruttare al massimo quei 2 o 3 grammi di positività di cui sono dotata, essere una mamma che trasmette serenità, essere una moglie un po’ più organizzata, essere veramente una “creativa” che riesce a realizzare almeno una piccola parte del colorato mondo che le gira per la testa, senza essere sempre così severa con se stessa. Vorrei iniziare e finire almeno la metà dei miei progetti, cercare di darmi un ritmo con scadenze utili e brevi… vorrei finalmente comperare una nuova lavastoviglie… Un enorme grazie a chi ha avuto il coraggio di arrivare alla fine di questo sfogo, mi auguro di cuore che i vostri desideri e speranze possano avverarsi in questo 2010. Cosa dite, ne riparliamo a fine anno?
This is my favorite time. The house is silent. Everyone is sleeping, the fire is still on. At the beginning of each year a state of anxiety and expectation wraps myself up. Unfortunately, I was not equipped with a large program of positive thinking. When I was under construction there must have been some jam: among the ingredients with which I have been made, the positivity was almost over, but the bag was full of insecurity, so why not fill me up with it?? For the first time I write my wishes for the new year; I will return at the end of 2010 to weigh it up. It 's almost useless to write that, first of all, I pray that the new year preserves health to all my loved ones. This is always the most import thing that makes me thank God at the end of each day. What I would like for me? In addition to restoring my health I would no more feel INADEQUATE. This is the most common feeling that grips my ankles always making me stumble. I feel inadequate as a person, who often focuses on unnecessary details and leaves out the most important things, as a mother, who often fears for her child and unload this anxiety on to him, as a housewife, who not keeps in order, and requires her husband and son to undergo the constant threat of disorder and piles of unwashed dishes ... especially I feel inadequate as creative. Yeah, often I can not help but wonder if I may use that term with full knowledge or abuse if it only to tell me lies. My inadequacy leads me to never be satisfied with what I'm doing. I think I could do better, that everything I do is never enough. All this makes me dissipate time and energy, leaving poorly organized, and always thinking that others do much better than me.
Well, for 2010 I would like to believe a little 'more in myself, in my potential, small or large they are. I would like to make the most of those 2 or 3 grams of positiveness to which I’m equipped, being a mother who transmits serenity, being a wife a little more organized, and being a " true creative" that is able to achieve at least a small part of the colorful world that lives in her head, not to be so strict with herself. Let me start and finish at least half of my projects, try to give me a rhythm with short and useful deadlines... I would finally buy a new dishwasher ...
A huge thanks to those who had the courage to get to the end of this outburst, I do hope that your wishes and hopes could become a reality during this 2010.
What do you say, would you like to talk again about this at the end of this year?
1008636santtj9vl0

13 commenti:

Donatella ha detto...

Cara Eli,

che il nuovo anno possa vedere realizzati tutti i tuoi progetti...
E che ti porti anche un po' di positività...ne avrei bisogno di una buona dose anch'io.

Un abbraccio,

Donatella

Ann@ccì ha detto...

Amarsi è un lungo percorso: a volte la strada neppure si vede, ma c'è, proprio lì sotto i tuoi piedi.
Si deve imparare a sorridere al sole ogni mattina, come un dono prezioso.
Si deve imparare a sorridere al marito ogni mattina, anche se ha un punto nero sul naso. Si deve imparare a sorridere a se stessi perchè siamo unici e inimitabili. Ed abbiamo pure un sacco di difetti, ma c'è qualcuno che ci ama, e ce l'ha giurato, per quello che siamo. Ti auguro di realizzarti e realizzare i tuoi sogni: non cercare di andare contro la tua natura, cavalca i tuoi istinti... farai meno fatica!

Buon 2010!
Anna Chiara

fantasie ha detto...

Se ti può consolare, anche da me l'ingrediente positività era finito... e quindi riesco a vedere un bicchiere mezzo pieno sempre mezzo vuoto... poi me lo faccio passare, dicendomi di pensare positivo... ma che faticaccia. Un mio amico dice sempre "contro la natura, neanche la scienza"... Alla mia età ho imparato che poi tutto passa e non devo dare troppo peso alle cose, soprattutto all'inadeguatezza. Credimi il 90% delle persone si sente inadeguata proprio come me e te... Niente è perfetto, anche quello che lo sembra!
Buon anno e che tutti i tuoi desideri si avverino e tutti i pensieri negativi, malinconi, tristi spariscano!
Baci
Stefania

AndreaOcchiNeri ha detto...

Elisabetta....il tuo post lo avrei potuto scrivere io...uguale uguale (senza i riferimenti al figlio che purtroppo non ho e alle pile dei piatti da lavare perchè grazie al cielo ho la lavastoviglie). Forse l'unica cosa che ho imparato nella vita è che devo sforzarmi di avere quella "leggerezza" che non possiedo naturalmente. E devo imparare a non sminuire ma a valorizzare nella giusta misura i doni che mi sono stati dati..
Elisabetta...i tuoi fiori parlano e dicono cose belle...e se a volte vogliono stare zitti e rimanere nel tubetto dei colori lasciali li...significa che devono riposare !!
Non so se ti può consolare il commento di una sconosciuta ma...non so cosa darei per avere le tue capacità...
un abbraccio

Marigio ha detto...

Anch'io penso sempre che gli altri sappiano fare meglio di me ,ma a volte rimango sorpresa nel constatare che gli altri fanno meglio perchè molte volte si vantano, ma tra il dire e il fare...non so se mi sono spiegata. E sarai anche tutte le cose che dici, ma se la foto è della tua casa...bè io la trovo incantevole e molto ordinata .La mia ti assicuro ,è peggio!!! l'unica cosa che conta davvero è la salute e il mio augurio per il 2010 è che tu ti ristabilisca.
Un abbraccio .

La Pecora Rosa ha detto...

Innanzitutto devo dirti che la fotografia della tua casa colorata è proprio lo specchio di ciò che emerge dai tuoi post: non potevamo immaginarla diversa da così. ^___^
Poi, ho letto i tuoi auspici per il 2010 e penso che non siano eccessivi, a patto che tu conceda a te stessa il tempo necessario per raggiungere quella meta che ti prefiggi: la sicurezza minima per stare al mondo senza sentirsi spazzare via dal dubbio che... (che potevi fare meglio, che potevi decidere diversamente, che un altro è stato più veloce/bravo/astuto di te).
Io credo che sia un compito alla tua portata: impegnati sin d'ora e confida nel 2010.

In bocca al lupo!!!

Bacibaci,
I.

simo ha detto...

Tesoro mio, credo ormai di averti ripetuto fino alla nausea quanto tu sia speciale..... anche se, come sai, i tuoi dubbi sono più che condivisi! E chi dice di non averne, racconta e SI racconta un sacco di bugie (non so se noti che con il 2010 ho fatto uno sforzo per migliorare il mio linguaggio da scaricatore!!!!)
Ti auguro che il nuovo anno ti veda concretizzare tutto quanto di meraviglioso tu possa sognare, per te e la tua creatività, per il mio ragazzo e tutto il resto! Quanto a me ho deciso che in barba alla distanza (si, lo so, è tutta colpa mia....) mi vedrai sempre più spesso sul 'pateto' a giocare!!!!
Un immenso bacione.
La tua pecora senza codino!

giardinofiorito ha detto...

Ho letto il tuo post e ho letto i commenti e ora mi sento più rassicurata dal fatto che siamo in tante ad avere problemi di non positività e il sentirmi inadeguata è stata una costante giornaliera per anni( e dopo tanti anni a volte lo è ancora). So anche che potrei fare di più e meglio, ma perchè voler essere "perfetta" a tutti i costi? Noi donne abbiamo risorse inaspettate e ognuna è speciale a modo suo.
Auguri di cuore!!

Sue ha detto...

Eli My Dear....the last thing you are is inadequate...The very last thing. You are a talented artist..you have such a gift. You have the gift of being a wonderful mother and a wonderful friend. Your friendship has meant the world to me this past year...knowing you and your family has been a true blessing....Inadequate. Never.
Love...your AM.

acornmoon ha detto...

Eli,

Your lovely surprise parcel arrived today, thank you so much!!! I love it! Every year I buy my Christmas tree a present, this year was the first year that my tree had no new decoration and I felt sad that I had not kept up the tradition. Now your lovely rose decoration has arrived, I have a special momento to remind me of a great year and of the new friendships that I have made via my blog.

I think that you are a very talented lady, I love your colour sense and your attention to detail, nobody but a perfectionist would have taken the trouble to finish the edges the way you did.

Gatadaplar ha detto...

Cara Eli, NON PUOI E NON DEVI sentirti inadeguata, MAI!!!

Come può esserlo una Ragazza che sa dipingere rose e frutti in questo modo fatato?!

Io vorrei poterlo saper fare e già questo ti innalza di 20.000 gradini oltre il mio senso di inadeguatezza di fronte alla tua Arte!!!!

In quanto alla casa, all'ordine, all'organizzazione della vita pratica di tutti i giorni, non fartene cruccio! Nessun Artista con la A maiuscola lo è! E noi siamo Artiste no?! ^________^

Tanti Auguri carissima, per la Salute, l'Amore, tutto ciò che desideri!

PS: ma hai un salotto MERAVIGLIOSO!!!

chiara ha detto...

Ciao Eli, quanto tempo! beh il tuo sfogo non è rimasto inascoltato..ed è comune a più persone di quante tu non creda! ti auguro che questo sia un anno ricco di positività e autostima..baciotto
chiara

yrbag ha detto...

ciao mi chiamo Gabriella!
ma sei la mia gemella ? se quella nella foto è un angolo di casa tua a parte il camino abbiamo la casa uguale colore delle pareti comprese!!
forse l'unica differenza è che io la cesira ( la lavastoviglie) l'ho avuta e sono stata capace di fare le pigne di piatti perchè non avevo voglia di passarli sotto l'acqua prima di caricarla hehehe! vedi un pò come sono messa!
a parte gli scherzi per quel poco che ho visto ( mi sono fermata al tuo sfogo )sei bravissima !! disegni veramente bene!! vado a curiosare il resto !
un bacione
ciaoo ne!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails